C’E’ DAVVERO BISOGNO DELLA RELIGIONE?

Site Team



C’E’ DAVVERO BISOGNO DELLA RELIGIONE?

Alcuni affermano che la terra ed i suoi abitanti siano talmente insignificanti in relazione alla vastità dell’universo, che Dio certo non se ne preoccuperebbe. Secondo loro Dio avrebbe creato il mondo lasciandolo poi andare per conto suo. Essi ritengono che Dio abbia creato gli esseri umani, ma senza offrire loro una guida su come vivere la loro vita. Questa affermazione è del tutto irragionevole in quanto la saggezza di Dio è assoluta. Sarebbe contrario alla Sua Natura creare gli esseri umani e lasciarli poi sprovvisti di guida per perseguire il successo in questa vita and in quella futura. Se Dio, creando gli esseri umani, non avesse stabilito regole per il bene dell’umanità (ovvero la religione), allora gli uomini dovrebbero essere in preda al caos ed alla confusione e l’unica vera regola sarebbe “la legge della giungla”. L’attuale situazione nel mondo è tale perché la gente non è più consapevole o non rispetta più le regole stabilite dal Creatore.


Se venisse costruita un’industria senza poi informare gli operai dei loro doveri e responsabilità, con tutta probabilità essi non si presenterebbero al lavoro in tempo, né saprebbero cosa è loro richiesto di fare se e quando si presentassero. Analogo discorso si potrebbe fare per un ospedale, una scuola o qualunque altra istituzione. Allo stesso modo in cui un’istituzione chiaramente annuncia le proprie regole e richieste, Dio l’Onnipotente Creatore dell’universo e di quel che vi è contenuto ha creato l’uomo ed ha stabilito per lui uno stile di vita che ogni essere umano dovrebbe seguire per ottenere il successo in questo mondo e - cosa assai più importante - in quello futuro. Affermare che Dio non abbia rivelato una religione, equivale sostanzialmente a negare l’esistenza di Dio. La corretta fede in Dio non richiede solo di credere nella Sua esistenza, ma anche nella vera religione che Lui ha rivelato all’umanità.


Dunque, quando Dio ha creato i primi esseri umani, Adamo ed Eva, ha dato loro le istruzioni riguardanti la vita in questo mondo. Tale religione, provvista da Dio per tutti gli esseri umani, è l’unica vera religione. Dio non ha rivelato una moltitudine di religioni, perché ciò avrebbe provocato confusione. Quindi la domanda da porsi è:  "Quale, fra le tante religioni nel mondo, rappresenta la giusta via – quella stabilita da Dio per la Sua creazione?". Per poter trovare una risposta, dobbiamo aprire la nostra mente e non seguire una determinata religione solo perché i nostri genitori hanno così scelto.  Gli esseri umani sono stati dotati di intelligenza per investigare ed essere quindi in grado di scegliere la religione che si può provare logicamente essere la vera religione di Dio.

Per dare inizio ad un’attività economica, gli esseri umani di solito spendono del tempo per determinare quali saranno le modalità che possano garantire loro maggior successo. E non si limitano semplicemente a questa informazione; invece cercano di determinare quali strumenti innovativi possono adottare per rendere la loro attività commerciale florida.  Perché tante persone considerano le attività commerciali con grande serietà, ma quando si tratta di religione diventano così negligenti? Inoltre molte persone tendono ad aderire con fervore ad una religione solamente quando raggiungono un’età avanzata.


Altri criticano la religione accusandola di essere all’origine di molte guerre, sofferenze umane e atti di terrorismo. Però, se si comparano la prima e seconda guerra mondiale, la guerra di Corea e quella del Vietnam, e le recenti guerre in Iraq e Afghanistan con le guerre che sono state combattute per motivi religiosi, appare evidente che il numero di vittime nei conflitti a base religiosa è di gran lunga inferiore alle vittime degli altri conflitti armati.  Quindi, questa non può essere considerata una valida ragione per evitare di cercare e scegliere una religione.


A chi crede davvero in Dio è del tutto evidente che Lui deve avere stabilito uno stile di vita per le Sue creature. E non avrebbe senso che tale stile di vita sia diverso da un popolo all’altro, giacché le persone sono essenzialmente uguali.  Il codice di leggi di Hammurabi del 1750 A.C. tratta le stesse questioni che si affrontano oggi nelle società moderne. Anche i più antichi geroglifici degli Egizi, migliaia di anni prima di Hammurabi, trattano di questioni simili.  La famosa stele di Rosetta contiene questioni commerciali in tutto simili ai moderni affari commerciali tra le nazioni di oggi.


Nel corso di centinaia di migliaia, se non milioni di anni, gli esseri umani non sono cambiati. Quindi perché mai Dio dovrebbe prescrivere uno stile di vita per un gruppo di persone ed uno diverso per un altro gruppo? E’ invece logico che Dio prescriva un unico modo appropriato per gli esseri umani dal momento in cui il primo essere umano fu creato fino alla fine del mondo. Se davvero Dio ha stabilito tale stile di vita per le Sue creature, allora dovrebbe avere caratteristiche tali che lo rendano adatto agli esseri umani di ogni tempo e luogo del mondo.

Related Articles with C’E’ DAVVERO BISOGNO DELLA RELIGIONE?