Chi è il Creatore?

Site Team

Può essere materia?

Una domanda molto popolare tra gli atei è: ‘Premesso che l'esistenza delle cose temporali richiede l'esistenza di una causa eterna, perché dovrebbe essere la causa il Dio della religione? Perché la materia non può essere eterna e perciò non avere nessun bisogno di un creatore eterno?‘Argomenterei su  una base islamica, ma allo stesso tempo anche su una base razionale, che l'attributo dell'eternità comporta altri attributi, che la materia non ha e non può avere, e in considerazione di questo, non può assumere il ruolo dell'ultima e originale causa delle cose temporali. Teologi musulmani dicono che l'eternità di esistenza implica logicamente eternità. Questo è vero perché, se qualcosa è eterno, allora non dipende per la sua esistenza su nulla fuori di sé. Se è così allora non può trascorrere, perché solo quelle cose che passeranno, perdono alcune delle condizioni esterne da cui dipendono per la loro esistenza. Se l'ultima causa delle cose temporali è eterna e perpetua, deve essere di necessità autosufficiente, [in arabo] qayyoom e ghanee


Ci può essere più di un creatore del genere? Il Corano ci dice che questo è impossibile:


"Allah non Si è preso figlio alcuno e non esiste alcun dio al Suo fianco; ché altrimenti ogni dio se ne sarebbe andato con ciò che ha creato e ognuno [di loro] avrebbe cercato di prevalere sugli altri…" (Corano 23:91)

Questo argomento Coranico è stato interpretato da alcuni teologi musulmani nel seguente modo:

L'ipotesi che gli dèi esistono accanto all'unico vero Dio conduce a conseguenze false e deve quindi essere falso. Se c'è più di un dio, allora:


(a)  se ogni dettaglio di tutte le cose nel mondo fossero il risultato dell'azione di uno degli dei, non potrebbe essere allo stesso tempo il risultato dell'azione di un altro dio. Ma se,


(b)  cose nel mondo fossero state create da alcuni dèi, e altri da altri dèi, allora ogni dio avrebbe governato in modo indipendente su quello che ha creato, il che significherebbe che nulla nel suo mondo anche in linea di principio possa essere influenzato da nulla fuori di esso. E se questo è impossibile, allora

 

 (c) alcuni dèi supererebbero gli altri, ma se questo succedesse allora quelli che sarebbero stati sconfitti non potrebbero essere veri dèi. Quindi, non può esistere più di un creatore.


Come crea questo creatore? Poiché Egli è autosufficiente, non si può dire che Egli dipenda in alcune delle Sue azioni da qualcosa fuori di Sé, e pertanto non può essere detto che produce i Suoi effetti in modo naturale. Ma se non è una causa naturale, deve essere un agente volitivo. E poiché l'intenzione implica la conoscenza e la conoscenza e l'intenzione implicano la vita, egli deve essere un essere vivente. Poiché Egli è un essere eterno, tutti i Suoi attributi devono riflettere questa qualità: così Egli non deve essere solo sapiente, ma onnisciente, non solo potente, ma onnipotente, etc.


Siccome qualsiasi materia uguale in che forma sia, non è in grado di offrire questi attributi, e poiché tutti questi attributi sono impliciti dai due attributi, l'eternità e la perennità, nessuna forma di materia può essere eterna, e quindi nessuna forma di materia può svolgere il ruolo dell'ultima causa. La gran parte degli attributi che un creatore eterno deve avere è sufficiente, per mostrare che non può essere materia. Questa è la mia ipotesi.


Ma questa conclusione può essere ulteriormente confermato da ciò che la scienza moderna ci dice sulla natura della materia.


Perché dovrebbe essere Lui il Dio dell'Islam?

Qualcuno potrebbe dire: 'Premesso che questo Dio è un Dio personale e vivente, e che ha gli attributi che lei ha citato, perché dovrebbe essere il Dio dell'Islam e non, il Dio cristiano o ebreo?' Il Dio dell'Islam è il Dio di tutti i veri profeti di Dio, da Adamo fino a Mosè, Gesù fino a Muhammad. Ma è una domanda fondamentale della religione con cui è venuto Muhammad che le religioni precedenti (incluso il Cristianesimo e l'Ebraismo) non sono state mantenute nella loro forma originaria, come avevano rappresentato i profeti, ma sono state alterate e distorte. L'unica religione il cui libro è stato preservato da qualsiasi e tale distorsione è l'ultima religione dei profeti di Dio, vale a dire Muhammad, che la misericordia e la benedizione di Dio siano su di lui. Questo non vuol dire che tutto ciò che è rivelato nelle religioni è falso o cattivo. No! Molto in loro è buono e vero, gli elementi in loro che si contraddicono con l'Islam devono essere falsi o cattivi. Ma anche se fosse stato eliminato tutto ciò che non è in consonanza con l'Islam, sarabbe comunque meno perfetto di quanto è l'Islam, soprattutto nelle loro concezioni di Dio, quindi inadatte per essere religioni universali.


Detto questo, lasciatemi fare un esempio di credo religioso non-islamico, che il Corano considera una bestemmia contro Dio, cioè che Egli ha figli. Al tempo del Profeta, alcuni arabi credevano che gli angeli erano le figlie di Dio, mentre alcuni cristiani credevano che Gesù era il figlio di Dio, e alcuni ebrei credevano che Ezra era il figlio di Dio. Proprio come il Corano ha dato argomenti per l'impossibilità che vi siano altri dèi oltre l'unico vero Dio, ha anche dato argomenti elaborati per dimostrare l'impossibilità che lui abbia un figlio, maschio o femmina. Se il Creatore è uno solo e autosufficiente, allora Egli è anche unico, ahad:


"…Niente è simile a Lui..." (Corano 42:11)

Ma se è così allora:

"Non ha generato, non è stato generato." (Corano 112:3)


"…Come potrebbe avere un figlio, se non ha compagna, Lui che ha creato ogni cosa e che tutto conosce?" (Corano 6:101)

Il Corano dice qui, che l'affermazione che Dio abbia figli, è in contraddizione con i fatti (riconosciuto da coloro che fanno questa affermazione), che Egli è il Creatore di tutto, che Egli è autosufficiente, e che non ha coniuge. Ora, se Egli è il creatore di ogni cosa, questo include necessariamente quello che viene affermato di essere Suo figlio. Ma se è stato creato da Lui, non può essere Suo figlio, ma deve essere una delle Sue creazioni. Non si crea il proprio bambino, lo si genera. Se si è insistito sul fatto che il bambino è in realtà generato e non creato da Dio, ciò comporterà le seguenti false conseguenze:

Il bambino generato deve essere della stessa natura come suo padre, in questo caso Dio non sarabbe unico o uno.

Dio non sarabbe il creatore di ogni cosa.

Dio dovrebbe avere un coniuge, che devrobbe ovviamente essere della stessa natura così com'è, altrimenti non potrebbero generare nulla.


Ma in questo caso il numero di esseri che sono della stessa natura di Dio saranno innalzati a tre.

Se il bambino è stato generato allora non può essere eterno, cioè non può essere della stessa natura come il padre.


Pertanto deve essere temporale, ma in questo caso deve avere un creatore. Ma se il Dio che è il suo padre non può allo stesso tempo essere il suo creatore, allora ci deve essere il suo creatore, allora ci deve essere un altro creatore, oltre che Dio Padre, ma in tal caso, questo altro creatore possa essere l'altro vero creatore, perché tramite la sua potenza  era il primo ad essere in grado di generare suo figlio. Ciò consentirà ad aumentare il numero delle divinità a quattro.


Non c'è da stupirsi perchè il Corano dice di coloro che sostenevano che Dio avrebbe un figlio:

"Avete detto qualcosa di mostruoso. Manca poco che si spacchino i cieli, si apra la terra e cadano a pezzi le montagne, perché attribuiscono un figlio al Compassionevole." (Corano 19:89-91)

Related Articles with Chi è il Creatore?