Credere nel Destino

Site Team

Credere nel Destino

 

1.Regola: obbligatorio ed è considerato uno delle fondamenta della fede. Allàh l’Altissimo Disse quello che può essere tradotto come: “Ogni cosa creammo in giusta misura” (TSC[1]-Sura LIV, versetto 49).

 
2.Definizione: sapere che ciò che Volle Dio è avvenuto e ciò che non Volle non è accaduto. E ciò che hai non sarebbe mai spettato ad altri e ciò che non hai non sarebbe mai spettato a te.

 

 

3.I livelli del Destino sono quattro:
 

4.Il sapere divino precede l’esistenza delle cose.


5.È già scritto prima della creazione dei cieli e della terra.
 

6.La volontà divina sta dietro tutto.
 

7.La creazione delle cose, la loro esistenza e formazione.
 

 

 

1.I tipi del Destino sono quattro:
 

2.La predestinazione nel sapere di Dio ed è ciò che è scritto nella Tavola Protetta.
 

3.La predestinazione della vita di ciascuno di noi sulla terra: ciò che otterrà, quanto vivrà, le sue opere, sarà felice o meno.
 

4.La predestinazione annuale che avviene nella notte del Destino in cui viene prestabilito ciò che succederà nell’anno dopo.


5.La predestinazione giornaliera di quello che capiterà in ogni giorno: “È ogni giorno in [nuova] opera” (TSC- Sura L, versetto 29)
 

Tutti questi tipi non escludono la predestinazione preliminare di Dio. E questa predestinazione a sua volta non impedisce l’opera e non mette la dipendenza passiva bensì spinge ad aver paura di Dio nel senso di fare il bene per evitarne il castigo, e persistere a fare le opere buone[2].

 

-----------------------------------

[1]TSC= traduzione del significato del Corano. Questa è la traduzione del significato concordato fino adesso del versetto indicato nella Sura. La lettura della traduzione del significato del Corano, con qualsiasi lingua, non può sostituire mai la sua lettura in lingua araba; poiché questa è la lingua in cui è stato rivelato.

[2]Vedi Shifàa al-a’lìl fi-masà’il al-qadàa wal-qadar wal-h’kmah wat-ta’lìl [Il rimedio nella questione delle sentenze, la predestinazione, saggezza divine e la loro giustificazione], pp. 19, 42, 50

Related Articles with Credere nel Destino