Gli argomenti di base nel Corano

Khalid Yaseen

Passiamo ad un altro aspetto: gli argomenti di base nel Corano.

Esso parla della suprema unicità di Dio Onnipotente, includendo i Suoi nomi ed attributi, i rapporti tra l’Onnipotente e le Sue creature e come l’uomo dovrebbe mantenere questa relazione. 

 Parla anche della continuità dei Profeti e delle loro vite, dei loro messaggi e complessivamente della loro missione. Insiste sul seguire l’esempio finale ed universale di Muhammad (pace e benedizioni su di lui), sigillo dei Profeti e dei Messaggeri (la pace sia su tutti loro).

Ricorda agli esseri umani la brevità di questa vita e li chiama verso l’eternità della vita nell’Aldilà. Dopo aver lasciato questo posto, si va da un’altra parte. Dopo essere morti, si va in un altro posto, sia che lo accettiate, che lo sappiate o meno. Si andrà all’altro mondo e siete responsabili perché vi è stato detto, anche se lo avete rifiutato. L’obiettivo di questa vita non è quello di sederci qui a non fare nulla senza nessun senso. Ogni causa ha un effetto e siete venuti alla vita per una causa e per un fine, dunque vi dovrà pur essere un effetto. Non si va a scuola per stare là. Non si va al lavoro senza ricevere una paga. Non si costruisce una casa per poi non abitarci. Non si ha un vestito fatto su misura per non indossarlo. Non si cresce se non per diventare adulti. Non si lavora senza aspettarci una ricompensa. Non si vive senza aspettarsi di morire. Non si può morire senza aspettarsi la tomba, e non ci si può aspettare che la tomba sia la fine di tutto. In quanto ciò significherebbe che Dio vi ha creati per un fine insensato. E voi non siete mica andati a scuola o lavorato o scelto una moglie per un fine insensato.

Allora come potreste mai aspettarvi da Dio qualcosa di meno di ciò che vi aspettereste da voi stessi? 

Nel tentativo di catturare l’immaginazione e convincere le facoltà della ragione, il Corano espone ampiamente e in bellezza di oceani e fiumi, alberi e piante, uccelli e insetti, animali selvaggi e domestici, montagne e vallate, dell’espansione dei cieli, dei corpi celesti e dell’universo, dei pesci e delle vite acquatiche, dell’anatomia umana e della biologia, della civiltà umana e della storia, della descrizione del Paradiso e dell’Inferno, dell’evoluzione dell’embrione umano, della missione di tutti i Profeti e del fine della vita sulla Terra.

Come potrebbe un uomo nato nel deserto, e che non aveva la facoltà di leggere, trattare di argomenti ai quali non fu mai esposto? L’aspetto più unico del Corano, comunque, è che conferma le scritture precedentemente rivelate e se voi decideste di diventare Musulmani, non dovreste pensare di cambiare religione.

Se avete perso peso ed avevate un vestito che davvero vi piaceva, non dovreste mica buttare quel vestito da 500 dollari via. Vi pare? Andate da un sarto e ditegli di stringerlo.

Il vostro credo, il vostro onore, la vostra virtù, il vostro amore per Gesù Cristo, il vostro affetto per Dio, la vostra adorazione, la vostra sincerità e la vostra dedica a Dio Onnipotente, non verranno gettati via. Restate aggrappati a ciò, ma fate delle alterazioni su certi punti dopo aver conosciuto la verità che vi è stata rivelata. Dovete soltanto essere abbastanza sinceri per ammettere che, perso del peso, avete bisogno di fare delle rettifiche. 

L’Islam è semplice miei cari fratelli e sorelle. Testimoniare che nessun altro può essere venerato se non Dio Onnipotente. Se chiedessi a tutti voi di testimoniare che vostro padre è vostro padre, quanti di voi risponderebbero che sì nostro padre, è nostro padre? Mio figlio è mio figlio, mia moglie è mia moglie, io sono chi sono, allora perché esitate a testimoniare che Dio Onnipotente è Uno e che Dio Onnipotente è soltanto Uno e che Dio Onnipotente è il vostro Signore e Creatore? Perché? Possedete qualcosa che Dio non possiede? Avete qualche segreto che non volete condividere con noi? O siete confusi? Questa è la domanda che dovreste porre a voi stessi. Se pensaste di dover morire stasera e di fronte a voi vi fosse il Paradiso e dietro di voi l’Inferno, ed aveste la possibilità di chiarire la vostra posizione con Dio, e chiederGli di accettare i vostri migliori atti, se voi aveste la possibilità di fare questo prima di morire, allora non esitereste a testimoniare che esiste un solo e unico Dio. Voi non esitereste a testimoniare che Muhammad (pace e benedizioni su di lui) è un Messaggero di Dio. Non esitereste a testimoniare che voi siete come quelli che amerebbero essere citati nel Libro di Dio come coloro che si sottomettono a Lui. 

Non esitereste, ma voi pensate che vivrete ancora un po’ più a lungo. Volete godervela ancora un po’. Volete bere ancora un po’ più di scotch. O dormire con altre donne. Vestire con abiti sfarzosi di fronte ai vostri ammiratori. Volete ancora ballare. Volete ancora cantare. E sicuramente non siete pronti a pregare ogni giorno. Questo accade perché pensate che vivrete ancora per un po’ di tempo.

Ma quant’è un “po’ di tempo”? Alcuni di noi sono diventati calvi. Quant’è un pochino di tempo? Quanto tempo è passato da quando avevate una testa piena di capelli? Quanto tempo fa avevate tutti i capelli neri? Avete acciacchi e dolori alle ginocchia, gomiti e in altre parti del corpo. Quanto tempo fa eravate soltanto dei bambini? Quanto tempo fa? Era ieri. E voi morirete domani. Allora, quanto tempo ancora volete aspettare?

Islam è testimoniare che Dio Onnipotente è Dio, il Solo Dio, il Solo e Unico Dio, che non ha associati. Islam è riconoscere l’esistenza degli angeli, che furono mandati con il compito di svelare la rivelazione ai Pofeti. I loro compiti variano dal portare il messaggio ai Profeti al controllare i venti, gli oceani e le montagne e prendere le vite degli uomini nel momento in cui Dio gli ha ordinato di morire. Islam è riconoscere che tutti i Profeti e i Messaggeri furono uomini retti e che furono tutti mandati da Dio Onnipotente. Si deve anche riconoscere che vi sarà un giorno del giudizio finale per tutte le creature, che tutte le faccende in questo mondo (e nel seguente) sono state proporzionate e pianificate, ciò è dovuto alla Saggezza di Dio Onnipotente, e che senz’altro vi sarà un resurrezione dopo la morte.

Related Articles with Gli argomenti di base nel Corano