I Miracoli di Gesù

Site Team

 

Gesù (che la pace sia su di lui) possiede una delle più alte posizioni tra i Profeti nel Corano. A differenza di altri profeti che compierono miracoli, Gesù stesso è stato un miracolo, siccome egli nacque da una madre vergine, e Dio descrive lui e sua madre Maria, in quanto tali:

"…e facemmo di lei (Maria) e di suo figlio (Gesù) un segno per i mondi." (Corano 21:91)

Tuttavia, nel Corano, Gesù è descritto come colui che compié molti miracoli che non furono assegnati ad altri profeti. Dio dice:

"E abbiamo dato a Gesù, figlio di Maria, prove evidenti" (Corano 2:87)

Quello che segue è una breve descrizione dei miracoli compiuti da Gesù menzionati nel Corano.

1.  Una tavola imbandita con cibo

Nel quinto capitolo del Corano "La tavola imbandita" , così nominato per il miracolo di Gesù, Dio narra come i discepoli di Gesù gli chiesero di chiedere a Dio di mandare giù una tavola imbandita con cibo, e che quel giorno diventi una giornata speciale di commemorazione per loro in futuro.

"Quando gli apostoli dissero: "O Gesù, figlio di Maria, è possibile che il tuo Signore faccia scendere su di noi dal cielo una tavola imbandita?" Egli rispose: "Temete Allah se siete credenti. Dissero: "Vogliamo mangiare da essa. Così i nostri cuori saranno rassicurati, sapremo che tu hai detto la verità e ne saremo testimoni". Gesù, figlio di Maria, disse: "O Allah nostro Signore, fa' scendere su di noi, dal cielo, una tavola imbandita che sia una festa per noi, per il primo di noi come per l'ultimo, e un segno da parte Tua. Provvedi a noi, Tu che sei il migliore dei sostentatori!" (Corano 5:112-114)

Dal momento che l'occasione doveva essere "per noi una festa ricorrente," è definita l'Ultima Cena, chiamata anche la Cena del Signore, frazione del pane, Eucaristia, o Comunione. L'Eucaristia è sempre stata al centro del culto cristiano. L’Enciclopedia Britannica dice:

"L'Eucaristia è un sacramento cristiano che commemora l'azione di Gesù nella sua Ultima Cena con i suoi discepoli ... Le lettere di Paolo e gli Atti degli Apostoli metteno in chiaro che il Cristianesimo all'inizio credeva che questa istituzione includeva l'indicazione di continuare la festa ... L'Eucaristia è diventato un rito centrale del culto cristiano."[1]

2.     Mentre era ancora nella culla

Uno dei miracoli menzionati nel Corano, anche se non menzionato nella Bibbia, è il fatto che Gesù, mentre era ancora in culla, ha parlato per proteggere sua madre Maria da ogni accusa che le persone possono aver posto su di lei per aver partorito un bambino senza un padre. Quando fu contattato per questo strano incidente dopo il parto, Maria semplicemente indicò Gesù, ed egli parlò miracolosamente, proprio come Dio aveva promesso al momento dell'annunciazione.

" Dalla culla parlerà alle genti e nella sua età adulta sarà tra gli uomini devoti." (Corano 3:46)

Gesù, su di lui la pace, parlò alle persone dicendo:

"In verità, sono un servo di Allah. Mi ha dato la Scrittura e ha fatto di me un profeta. Mi ha benedetto ovunque sia e mi ha imposto l'orazione e la decima finché avrò vita, e la bontà verso colei che mi ha generato. Non mi ha fatto né violento, né miserabile. Pace su di me, il giorno in cui sono nato, il giorno in cui morrò e il Giorno in cui sarò resuscitato a nuova vita." (Corano 19:30-33)

3.     E diventa un uccello

Dio parla di un miracolo nel Corano dato a nessun altro oltre Gesù, uno, che è molto simile a come Dio creò Adamo. Questo miracolo è stato di tale grandezza  da non poterlo negare nessuno. Dio menziona nel Corano che Gesù disse:

"Plasmo per voi un simulacro di uccello nella creta e poi vi soffio sopra e, con il permesso di Allah, diventa un uccello.." (Corano 3:49)

Questo miracolo non si trova nel Nuovo Testamento, ma si trova nella non-canonica ‘Vangelo dell'Infanzia di Tommaso’,  "All'età di cinque anni questo ragazzo stava giocando sul greto di un torrente … Impastando argilla molle, fece dodici passeri… Ma Gesù, battendo le mani, gridò ai passeri dicendo loro: "Andate!"E i passeri se ne volarono via cinguettando." (Vangelo dell’Infanzia di Tommaso: 2)

4.     Guarigione del cieco e del lebbroso

Simile al Nuovo Testamento [2], il Corano menziona anche, che Gesù guarì i ciechi e lebbrosi.

"E per volontà di Allah, guarisco il cieco nato e il lebbroso." (Corano 3:49)

Gli ebrei al tempo di Gesù erano piuttosto avanzati nella scienza della medicina ed erano molto orgogliosi dei loro successi. Per questo motivo, i miracoli di questo tipo sono stati dati da Dio a Gesù, in modo che gli ebrei potevano ben capire che nessuna forza della natura poteva eseguire qualcosa di simile.

5.     La risurrezione dei morti

"…e resuscito il morto." (Corano 3:49)

Questo, come anche la creazione di un uccello, è stato un miracolo incomparabile, quello che avrebbe dovuto indurre gli ebrei a credere senza dubbio nella missione profetica di Gesù. Nel Nuovo Testamento, leggiamo tre casi in cui Gesù ridò la vita dopo la morte con il permesso di Dio - la figlia di Giairo (Matteo 9:18, 23; Marco 5:22, 35; Luca 8:40, 49), il figlio della vedova di Nain (Luca 7:11), e Lazzaro (Giovanni 11:43).

6.     L’approvvigionamento di oggi e di domani

Gesù è stato dato il miracolo di sapere quello che la gente aveva appena mangiato, così come quello che avevano d’approvvigionamento per i prossimi giorni. Dio dice:

"E vi informo di quel che mangiate e di quel che accumulate nelle vostre case." (Corano 3:49)

Una dimostrazione della Verità

Simile ad altri profeti, Gesù compì miracoli per convincere gli scettici della sua veridicità, non per dimostrare la sua divinità. Il Corano dice:

"Certamente in ciò vi è un segno se siete credenti." (Corano 3:49)

Questi miracoli sono stati eseguiti solo dalla volontà di Dio, se non avesse voluto a verificarsi, non avrebbero mai potuto venire in essere. Dio afferma esplicitamente questo nel Corano, dicendo che erano:

"…con il permesso di Allah" (Corano 3:49; 5:10)

Anche se i musulmani non possono confermare che, la Bibbia, attraverso alcune narrazioni, afferma che Gesù, a volte non è riuscito a fare miracoli. Una volta, quando Gesù ha cercato di guarire un cieco, egli non fu guarito dopo il primo tentativo, e Gesù ha dovuto provare una seconda volta (Marco 8: 22-26).  In un altro caso, "E non vi potè operare nessun prodigio, ma solo impose le mani a pochi ammalati e li guarì."(Marco 6:5)

Resta il fatto che in realtà non era per sua volontà che Gesù fece miracoli o qualsiasi altro profeta. Piuttosto, essi sono stati eseguiti solo dalla Volontà di Dio l'Onnipotente - un dato di fatto anche esplicitamente dichiarato nella Bibbia:

"Gesù di Nazaret - uomo accreditato da Dio presso di voi per mezzo di miracoli, prodigi e segni, che Dio stesso operò fra di voi per opera sua, come voi ben sapete." (Atti 2:22)

 

Nota:

[1] "Eucaristia". Encyclopædia Britannica dall'Encyclopædia Britannica Premium Service. (http://www.britannica.com/eb/article-9033174)

[2] Guarisce il cieco (Matt 8:2, Marco 1:40, Luca 5:12, Luca 17:11),  e il lebbroso (Matt 9:27, Matt 8:22; 20:30, Marco 10:46, Luca 18:35, e Giovanni 9:1)

 

Related Articles with I Miracoli di Gesù