II. FISICA

Site Team

 

II. FISICA
L'ESISTENZA DI PARTICELLE SUBATOMICHE
 
Nei periodi antichi una teoria ben nota dal nome ' Teoria di Atomismo ' è stata ampiamente accettata. Questa teoria originalmente è stata proposta dai Greci, in particolare da un uomo chiamato Democritus, che ha vissuto circa 23 secoli fa. Democritus e la gente che venne dopo lui, disse che la più piccola unità della materia era l'atomo. Gli arabi credevano la stessa cosa. La parola araba dharrah è più comunemente conosciuta come atomo. Nei periodi recenti la scienza moderna ha scoperto che è possibile spaccare persino un atomo. Che l'atomo può essere spaccato è una scoperta del ventesimo secolo. Quattordici secoli fa questo concetto sarebbe sembrato insolito anche ad un arabo. Per lui il dharrah era il limite oltre cui uno non potrebbe andare. Il seguente versetto del Corano tuttavia, rifiuta questo limite: "I miscredenti dicono: ‘Non ci raggiungerà l’Ora’. Di: ‘No, per il mio Signore: certamente giungerà a voi, per Colui che conosce l’invisibile’, Colui al quale non sfugge il peso di un atomo, nei cieli e sulla terra, e non c’è nulla di più grande o più piccolo che non sia in un Libro chiarissimo." [ Corano 34:3 ] [ Un Messaggio simile è riportato nel Corano in 10:61 ]
 
 
 
Questo versetto si riferisce alla conoscenza di Dio in tutte le cose, nascoste o apparenti. Allora prosegue e dice che Dio è informato su tutto, compreso cosa è più piccolo o più grande dell'atomo. Così il versetto indica chiaramente che è possibile per qualcosa di più piccolo dell'atomo esistere, un fatto scoperto soltanto recentemente dalla scienza moderna.

Related Articles with II. FISICA