Il Quinto Pilastro: La Fede nell'Aldilà

Site Team

 


Il quinto pilastro: La fede nell'Aldilà

 

1 – La fede nell'Aldilà

 

Consiste nel credere che la vita sulla Terra ha un termine e che dopo di essa comincerà un’altra vita. Sopraggiungerà la morte e lo stato in cui rimangono i morti nelle loro tombe per passare poi all’Altra Vita, alla Resurrezione, al Raduno, al Rendiconto, all’entrata in Paradiso o nell’Inferno.

Credere nell'Aldilà è uno dei pilastri della fede senza il quale la fede dell'uomo non può essere completa, chiunque nega ciò è miscredente. Allah l’Altissimo dice:

 

"…Non abbiamo dimenticato nulla nel Libro. Poi tutti saranno ricondotti verso il loro Signore.." (Traduzione del significato del Corano Sura VI, Al-An'âm, Il Bestiame, versetto 38)

 

"Pensavate che vi avessimo creati per celia e che non sareste stati ricondotti a Noi? Sia esaltato Allah, il vero Re. Non c'è altro dio all'infuori di Lui, il Signore del Trono Sublime." (Traduzione del significato del Corano, Sura XXIII, Al-Mu'minûn, I Credenti, versetti 115-116)

 

“....La carità non consiste nel volgere i volti verso l'Oriente e l'Occidente, ma nel credere in Allah e nell'Ultimo Giorno,....” (Traduzione del significato del Corano, Sura II, Al-Baqara, La Giovenca, versetto 177)

 

Nel ben noto hadìth di Gabriele, alla sua richiesta di spiegargli che cosa fosse la fede, il Profeta (la pace e le benedizioni di Alla siano su di lui) disse:

«La fede è credere in Allah, nei Suoi Angeli, nei Suoi Libri, nei Suoi Messaggeri, nell'Aldilàe in ciòche ci è stato predestinato, sia nel bene che nel male.» (Hadith trasmesso da Muslim)

 

È anche obbligatorio credere nei segni premonitori della fine dei tempi di cui il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui) ci ha informato. I sapienti musulmani hanno diviso questi segni in due parti:

 

•I segni minori che indicano l’avvicinarsi dell’arrivo del Giorno del Giudizio. Essi sono molti e la maggior parte di essi si sono già verificati: l’invio del Profeta Muhammad (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui), la scomparsa della fiducia nelle persone, l’eccessivo ornamento delle moschee,  l’innalzamento di imponenti edifici da parte di pastori, il conflitto con gli Ebrei, il passare rapido del tempo, la diminuzione delle opere pie, la manifestazione di prove e tribolazioni, l’aumento degli assassini, dell’adulterio e della corruzione dei costumi.

 

Allah l’Altissimo dice:

 

“L'Ora si è avvicinata e la Luna si è spaccata” (Traduzione del significato del Corano, Sura LIV, Al-Qamar, La Luna, v. 1).

 

•I segni maggiori che avranno luogo immediatamente prima del Giorno del Giudizio, annunciando il suo inizio  sono dieci e, finora, nessuno di essi ha avuto luogo: l’avvento del Mahdy e dell’Anti-Cristo, la discesa dal cielo di Gesù (su di lui la pace) che governerà con giustizia, romperà tutte le croci, ucciderà i maiali e l’Anti-Cristo, imporrà la giziah [1]e governerà secondo la legislazione islamica.  Anche Gog e Magog appariranno e Gesù allora invocherà Allah contro di loro e moriranno; seguiranno poi tre smottamenti: uno smottamento ad oriente, uno smottamento ad occidente e uno smottamento nella Penisola araba. Ci sarà anche il Fumo (un grande fumo che scenderà dal cielo che coprirà ed avvolgerà gli uomini), il Corano verrà innalzato al cielo, il Sole sorgerà da Occidente, la Bestia apparirà, e un grande fuoco uscirà da Aden spingendo gli uomini verso la Siria: esso sarà l’ultimo dei grandi segni.

L’Imàm Muslim ha riportato sull’autorità di Hudhaifah Ibn Usayd al-Ghifàry (che Allah sia compiaciuto di lui):

«È giunto il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui) in un momento in cui discutevamo. Ha chiesto: “Di che cosa discutete?” Risposero: “Discutiamo dell’Ora”. Disse il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui): “L’Ora non verrà prima che si manifestino dieci segni preannunciatori” e ricordò: l’apparizione del fumo, l’avvento dell’Anti-Cristo, l’apparizione della Bestia, il sorgere del sole dall’Occidente, la discesa di Gesù figlio di Maria, (l’uscita di) Gog e Magog, tre smottamenti: uno smottamento ad oriente, uno smottamento ad occidente e uno smottamento nella Penisola araba e l’ultimo segno sarà un fuoco che uscirà all’estremità di Aden (nello Yemen), spingendo gli uomini verso il luogo dove saranno tutti radunati».

Il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui) disse:

«Il Mahdy verrà alla fine della mia nazione, la quale sarà benedetta da Allah con pioggia abbondante, la terra farà uscire la sua vegetazione, il denaro sarà fonte di bene, il bestiame aumenterà, la comunità dei musulmani sarà in gloria. Il Mahdy vivrà sette o otto anni» (Hadith riportato da Hakim nel Mustadrak).

 

È stato riportato che questi segni si susseguiranno come i grani di una collana: quando ne appare uno, verrà seguito immediatamente da un altro e quando questi segni termineranno verrà l’ Ora, se Allah vuole.

Per l’Ora si intende il giorno in cui gli uomini usciranno dalle loro tombe con il permesso del loro Signore per poi essere giudicati. Allah concederà le Sue grazie a coloro che avranno fatto il bene e castigherà coloro che avranno fatto il male.

Allah l’Altissimo dice:

“Il giorno in cui usciranno dalle tombe in fretta come se corressero verso pietre drizzate” (Traduzione del significato del Corano, Sura LXX, Al-Ma'ârij, Le Vie dell'Ascesa, versetto 43).

 

L’Altra Vita viene ricordata nel Sublime Corano con diversi nomi: ilGiorno della Resurrezione, la Percotente, il Giorno del Resoconto, il Giorno della Religione, la Catastrofe, l’Evento, l’Inevitabile, il Fragore, l’Avvolgente ed altri nomi ancora.

 

A proposito del nome il “Giorno della Resurrezione”, Allah l’Altissimo dice:

“Giuro per il Giorno della Resurrezione” (Traduzione del significato del Corano, Sura LXXV, Al-Qiyâma, La Resurrezione, versetto 1).

 

A proposito del nome la “Percotente” dice l’Altissimo:

“La Percotente, cos’è mai la Percotente?” (Traduzione del significato del Corano, Sura CI, Al-Qâri'ah, La Percotente, v.1-2).

 

A proposito del nome il “Giorno della Rendiconto” dice l’Altissimo:

“In verità, coloro che si allontanano dal sentiero di Allah subiranno un severo castigo per aver dimenticato il Giorno del Rendiconto” (Traduzione del significato del Corano, Sura XXXVIII, Sâd, v.26).

 

A proposito del nome il “Giorno della Religione” dice l’Altissimo:

“In verità i peccatori (saranno) nel Jahìm [2]in cui precipiteranno nel Giorno della Religione” (Traduzione del significato del Corano, Sura LXXXII, Al-Infitâr, Lo Squarciarsi, v.14-15).

 

A proposito del nome la “Catastrofe” dice l’Altissimo:

“Ma quando arriverà la più grande catastrofe” (Traduzione del significato del Corano, Sura LXXIX, An-Nâzi'ât, Gli Strappanti Violenti, v. 34).

 

A proposito del nome l’“Evento” dice l’Altissimo:

“Quando accadrà l’evento” (Traduzione del significato del Corano, Sura LVI, Al-Wâqi'a, L'Evento, v.1).

 

A proposito del nome “l’Inevitabile” dice l’Altissimo:

“L’Inevitabile, cos’è l’Inevitabile?” (Traduzione del significato del Corano, Sura LXIX

Al-Hâqqa, L'Inevitabile, versetti 1-2).

 

A proposito del nome il “Fragore” dice l’Altissimo:

“Ma quando verrà il Fragore” (Traduzione del significato del Corano, Sura LXXX , 'Abasa, Si Accigliò, versetto 33).

 

A proposito del nome l’“Avvolgente” dice l’Altissimo:

“Ti è giunta notizia dell’Avvolgente [3]?” (Traduzione del significato del Corano, Sura LXXXVIII, Al-Ghâshiya, L'Avvolgente, versetto 1).

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

[1]“giziah”: l’imposta personale dovuta dai non-musulmani allo stato islamico che li protegge

[2]“Jahìm”: è uno dei nomi dell’Inferno; significa: la Fornace.

[3] “l'Avvolgente”: senza alcun dubbio è l'ora del Giudizio. Il termine “al-ghâshiya” che abbiamo tradotto con “avvolgente” significa coprire, avvolgere, attaccare il nemico da ogni lato. Fonte: Corano.it

 

 

 

Related Articles with Il Quinto Pilastro: La Fede nell'Aldilà