Il Vangelo

Site Team

Il Vangelo è la Sacra Scrittura che Allah ha rivelato al Profeta Gesù (pace su di lui). Allah l’Altissimo dice: “Facemmo camminare sulle loro orme Gesù figlio di Maria, per confermare la Torâh che scese prima di lui. Gli demmo il Vangelo [Ingil], in cui è guida e luce, a conferma della Torâh che era scesa precedentemente: monito e direzione per i timorati.” (Interpretazione del significato del Corano, Sura V, Al-Mâ'ida, La Tavola Imbandita, v.46)

Ciò significa che Gesù, figlio di Maria, aveva confermato i principi della Torah alla quale aveva aderito e che era stata rivelata prima del suo arrivo, volendo indicare con questo che egli aveva creduto in essa e si era avvalso delle sue regole. Successivamente Allah gli ha rivelato il Vangelo in cui vi è luce e guida, la guida che dirige alla verità e luce che rimuove e risolve ogni disputa. Il Vangelo aderiva alla Torah eccetto che per alcune nuove leggi. Dunque ciò implica che quando Allah invia una nuova Sacra Scritura, le precedenti vengono abrogate.

Nel verso successivo Allah dice: “Giudichi la gente del Vangelo in base a quello che Allah ha fatto scendere. Coloro che non giudicano secondo quello che Allah ha fatto scendere, questi sono gli iniqui.” (verso 47)

Ed ancora poi Allah ha inviato il Corano: “E su di te [Muhammed] abbiamo fatto scendere il Libro con la Verità, a conferma della Scrittura che era scesa in precedenza e lo abbiamo preservato da ogni alterazione. Giudica tra loro secondo quello che Allah ha fatto scendere, non conformarti alle loro passioni allontanandoti dalla verità che ti è giunta. Ad ognuno di voi abbiamo assegnato una via e un percorso.” (verso 48)

Il Corano ha chiarito alcuni elementi menzionati nella Torah e nel Vangelo tra cui l'annuncio del Profeta Muhammad (che la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui). Allah dice: “[...] Ma la Mia misericordia abbraccia ogni cosa: la riserverò a coloro che [Mi] temono e pagano la decima, a coloro che credono nei Nostri segni, a coloro che seguono il Messaggero, il Profeta illetterato che trovano chiaramente menzionato nella Torâh e nell'Ingil, colui che ordina le buone consuetudini e proibisce ciò che è riprovevole, che dichiara lecite le cose buone e vieta quelle cattive, che li libera del loro fardello e dei legami che li opprimono.” (Interpretazione del significato del Corano, Sura VII, Al-A'râf, vv.156-157)

 
 
--------------------------------------------------------------------------------------------

1 “Lo abbiamo preservato da ogni alterazione”: a differenza delle Scritture che lo hanno preceduto, il Corano possiede il carattere dell'inalterabilità. Il fatto che in esso, pur essendo stato per secoli copiato a mano, non sia mai stato possibile riscontrare delle interpolazioni è uno dei segni evidenti del carattere miracoloso del Corano.

Fonte: corano.it
 

Related Articles with Il Vangelo