L'Islam Vieta la Costrizione alla Conversione

Site Team

L'Islam vieta di essere costretti e di costringere altri nell'abbracciarlo; abbracciare l'islam deve essere un atto libero, che risulta da un profondo convincimento; la costrinzione non è una soluzione per la diffusione della fede di Allah. Allah dice: “Non c'è costrizione nella religione. La retta via ben si distingue dall'errore. Chi dunque rifiuta l'idolo e crede in Allah, si aggrappa all'impugnatura più salda senza rischio di cedimenti. Allah è Audiente, Sapiente.” (Interpretazione del Corno, Sura II, Al-Baqara, La Giovenca, v.256)

 

Quando il messaggio islamico raggiunge l’individuo, gli viene spiegato chiaramente, poi egli avrà completa facoltà di scelta: l'Islam crede nella libertà dell'uomo e nella sua volontà di accettare o rifiutare la fede.

Allah dice:

“O voi che credete! Se temete Allah, vi concederà la capacità di distinguere [il bene dal male] [...]”(Interpretazione del Corano, Sura VIII, Al-'Anfâl, Il Bottino, v.29)

 

“Di': « La verità [proviene] dal vostro Signore: creda chi vuole e chi vuole neghi.»” (Interpretazione del Corano, Sura XVIII, Al-Kahf, La Caverna, v.29)

 

La fede e la retta via sono nelle mani di Allah, che dice (Il Corano 10:99) "Se il tuo Signore volesse, tutti coloro che sono sulla terra crederebbero. Sta a te costringerli ad essere credenti?" (Interpretazione del Corano, Sura X, Yûnus, Giona, v.99)


Una delle qualità dell'Islam risiede nella tolleranza verso la gente della Scrittura, cioè i cristiani e gli ebrei, ai quali assicura la libertà di praticare il proprio culto. Abu Bakr As-Siddiqi (che Allah sia soddisfatto di lui) disse: "Incontrerete persone che sono diventate eremiti, dediti alla loro devozione; lasciateli in pace alle loro pratiche." (Tabari 3/ 226)

Related Articles with L'Islam Vieta la Costrizione alla Conversione