Le sette terre

Site Team

La Sunnah del Profeta Muhammad è la seconda fonte rivelata dell'Islam. Come il Corano, contiene anche informazioni scientifiche indisponibili 1400 anni fa. Tra questi miracoli le "sette"  terre, menzionate dal Profeta in molti dei suoi detti. Tra i quali, i seguenti due:


Hadith 1

Fu narrato sull'autorità di Abu Salamah che nacque una disputa tra lui e alcune altre persone (su un pezzo di terra). Quando riferì ad Aisha (moglie del Profeta), su di questo proposito, disse, 'O Abu Salamah! Evita di prendere un pezzo di terra ingiustamente, perchè il Profeta disse:


"Chiunque usurpa nemmeno un arco di terra di qualcuno, la sua profondità attraverso le sette terre sarà come un collare al suo collo." (Sahih Al-Bukhari, ‘Libro delle oppressioni.’)


Hadith 2

Salim narrò sull'autorità di suo padre che il Profeta disse:

"Chiunque prende un pezzo di terra di altri ingiustamente, lui affonderà nelle sette terre, nel Giorno della Resurrezione." (Sahih Al-Bukhari, ‘Libro delle oppressioni.’)


Il suddetto hadith vieta l'oppressione, in generale, in particolare la presa di un pezzo di terra che appartiene ad altri ingiustamente.Su cosa si riferiscono le sette terre?


Studi in geologia hanno dimostrato che la terra è composta di sette zone, identificata dalla agli strati interni ed esterni come segue:

(1)  Il nucleo interno solido della Terra: 1,7% della massa terrena; profondità di 5.150 - 6.370 km (3.219 - 3.981 miglia)


Il nucleo interno è solido e non attaccato al mantello, sospeso nel nucleo esterno fuso. Si è creduto di essersi solidificato a causa della pressione di congelamento che si verifica per la maggior parte dei liquidi quando la temperatura diminuisce o aumenta di pressione.


(2)  Il nucleo liquido esterno: 30,8% della massa terrestre; profondità di 2.890 - 5.150 chilometri (1.806 - 3.219 miglia)


Il nucleo esterno è un caldo, liquido elettricamente conduttore entro cui avviene un movimento convettivo. Questo strato conduttivo combina la rotazione terrestre per creare un effetto dinamo che mantiene un sistema di correnti elettriche noto come campo magnetico terrestre.  E 'anche responsabile per i sottili strappi della rotazione terrestre. Questo strato  è denso come puro ferro fuso, che indica la presenza di elementi più leggeri. Gli scienziati sospettano che circa il 10% dello strato è composto di zolfo e / o di ossigeno, perché questi elementi sono abbondanti nel cosmo e si dissolvono facilmente in ferro fuso.


(3)  Il livello "D": 3% della massa terrestre; profondità di 2.700 - 2.890 chilometri (1.688 - 1.806

Questo strato è da 200 a 300 chilometri (125-188 miglia) di spessore e rappresenta circa il 4% della massa mantello-crosta. Anche se è spesso identificato come parte del mantello inferiore, discontinuità sismiche indicano il livello "D" potrebbe differire chimicamente dal mantello inferiore disteso sopra di esso. Gli scienziati teorizzano che il materiale sia disciolto nel nucleo, o sia in grado di affondare attraverso il mantello, ma non nel nucleo a causa della sua densità.


(4)  Il mantello inferiore: 49,2% della massa della terra, dipartimento di 650 - 2.890 chilometri (406 miglia -1806)


Il mantello inferiore contiene il 72,9% della massa mantello-crosta e probabilmente è composto principalmente da silicio, magnesio, e ossigeno. Probabilmente contiene anche ferro, calcio e alluminio. Gli scienziati fanno queste deduzioni assumendo la terra ha una abbondanza simile e la proporzione di elementi cosmici come si trova nel sole e meteoriti primitivi


(5)  Il mantello medio (regione di transizione): 7,5% della massa terrestre; profondità di 400-650 chilometri (250-406 miglia)

La regione di transizione o mesosfera (mantello medio), a volte chiamato lo strato fertile, contiene 11,1% della massa del mantello-crosta ed è la fonte di magmi basaltici. Esso contiene anche calcio, alluminio, e granato, che è un complesso di alluminio-silicato minerale cuscinetto. Questo strato è denso quando freddo a causa del granato. E 'capace di galleggiare quando calda perché questi minerali si sciolgono facilmente a formare basalto che possono poi salire attraverso gli strati superiori come magma.


(6)  Mantello superiore: 10,3% della massa terrestre; profondità di 10 - 400 km (6-250 miglia)


Il mantello superiore contiene il 15,3% della massa del mantello-crosta. I frammenti sono stati scavati per la nostra osservazione da catene montuose erose ed eruzioni vulcaniche. Olivina (Mg, Fe) 2SiO4 e pirosseno (Mg, Fe) SiO3 sono stati i minerali primari che si trovano in questo modo. Questi e altri minerali sono refrattari e cristallino a temperature elevate, pertanto, più accontentarsi di magma in aumento, sia formando nuovo materiale o mai lasciare il mantello. Una parte del mantello superiore chiamato astenosfera potrebbe essere parzialmente fuso


(7)  Litosfera

Crosta oceanica: 0,099% della massa terrestre; profondità di 0-10 chilometri (0-6 miglia)

Il rigido, strato esterno del globo comprendente la crosta e il mantello superiore è chiamato litosfera. La crosta oceanica contiene 0,147% della massa mantello-crosta. La maggior parte della crosta terrestre è stata effettuata attraverso l'attività vulcanica. Il sistema dorsale oceanica, una rete di 40.000 chilometri (25.000 miglia) di vulcani, genera nuova crosta oceanica al ritmo di 17 km3 all'anno, coprendo il fondo dell'oceano con il basalto. Hawaii e l'Islanda sono due esempi di un accumulo di mucchi di basalto

 

 


La crosta continentale contiene 0,554% della massa mantello-crosta. Questa è la parte esterna della Terra composta essenzialmente da rocce cristalline. Questi sono a bassa densità minerali galleggianti dominate soprattutto da quarzo (SiO2) e feldspati (silicati povere di metalli). La crosta (sia oceanica e continentale) è la superficie della Terra, in quanto tale, è la parte più fredda del nostro pianeta. Perché rocce fredde deformano lentamente, ci si riferisce a questo guscio esterno rigido come la litosfera (lo strato roccioso o forte).

 

Questa immagine mostra le divisioni all'interno della terra in 7 strati.  (Adapted from Beatty, 1990).


Conclusione

Gli strati della terra coincidono con il sopra citato hadith del Profeta. Il miracolo consiste in due questioni:

(1)  L'espressione del hadith, 'Egli affondano le sette terre nel Giorno della Resurrezione,' indica la stratificazione di queste "terre" attorno a un centro.

(2)  La precisione con cui il Profeta dell'Islam riferì sui sette strati interni della terra.

L'unico modo per un abitante del deserto aver conosciuto questi fatti 1400 anni fa, fu attraverso la rivelazione di Dio.

 

Riferimenti

Beatty, J. K. and A. Chaikin, eds.  The New Solar System.  Massachusetts: Sky Publishing, 3rd Edition, 1990.

Press, Frank and Raymond Siever.  Earth.  New York: W. H. Freeman and Company, 1986.

Seeds, Michael A. Horizons. Belmont, California: Wadsworth, 1995.

El-Najjar, Zaghloul.  Treasures In The Sunnah: A Scientific Approach: Cairo, Al-Falah Foundation, 2004.

 

Related Articles with Le sette terre