Nono: il Ponte ( As-Siraat)

Site Team

Nono: Il Ponte (As-Siraat)

 

Fa parte del Credo Islamico la fede nel Ponte che sovrasta l’Inferno (As-Siraat). Il passaggio sul Ponte è obbligatorio, pauroso e spaventoso per tutti gli uomini dirigendosi verso il Paradiso. Tra di essi vi sarà chi impiegherà un battito di ciglia per attrversarlo, chi lo attraverserà alla velocità del lampo, altri a quella del vento, altri alla velocità degli uccelli, altri alla velocità di possenti cavalli, alcuni lo attraverseranno camminando velocemente ed alcuni vi saranno trascinati. Ognuno quindi passerà a seconda delle proprie azioni fino a che passerà chi avrà una luce della grandezza di un alluce. Ci sarà chi invece sarà afferrato e precipitato nel Fuoco; chi oltrepasserà il Ponte con successo entrerà in Paradiso.

Il primo ad oltrepassarlo sarà il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui) poi la sua comunità. In quel Giorno potranno parlare solo i Profeti (pace su di loro) che invocheranno Allah con queste parole: «O Allah! Preservaci, preservaci». Nell’Inferno ci saranno degli uncini ai bordi del Ponte che afferreranno quelli che Allah vorrà tra le Sue creature.

 

Dalla descrizione che abbiamo nella Sunnah sappiamo che il Ponte è più affilato di una spada, più sottile di un capello ed è scivoloso. Riuscirà a mantenersi in piedi solo colui che Allah vorrà. Sarà in piena oscurità; ai suoi lati ci saranno la fedeltà e i legami di parentela che testimonieranno a favore di coloro che li avranno osservati e rispettati nella vita terrena mentre testimonieranno contro coloro che li avranno trascurati. Allah l’Altissimo dice:

“Nessuno di voi mancherà di passarvi: ciò è fermamente stabilito dal tuo Signore. Poi salveremo coloro che (Ci) hanno temuto e lasceremo gli ingiusti in ginocchio.” (Traduzione del significato del Corano, Sura XIX, Maryam, Maria, versetti 71-72).

Il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui) disse:

«Verrà posto il Ponte tra i due dorsi dell’Inferno ed io e la mia comunità saremo i primi ad attraversarlo» (Hadith trasmesso da Muslim).

E disse pure:

«... quindi verrà gettato il Ponte dell’Inferno ed io sarò il primo ad oltrepassarlo. Quel Giorno l’invocazione dei Profeti sarà: “O Allah! preservaci, preservaci”» (Hadith trasmesso da Bukhari e Muslim).

Abù Sa’ìd al-Khudry (che Allah si compiaccia di lui), un compagno del Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui) disse:

«Mi è stato riferito che il Ponte è più sottile del capello e più affilato della spada» (Hadith trasmesso da Muslim).

 

Il Profeta (la pace e le benedizioni di Allah siano su di lui) disse ancora:

«Verranno inviati la fedeltà ed i legami di parentela e posti ai due lati  del Ponte, a destra e a sinistra. Il primo di voi passerà come un lampo.... alcuni come il soffio del vento, altri come il volo dell’uccello ed altri camminando velocemente.  Ognuno verràricompensato a seconda delle sue opere. Il vostro Profeta sarà in piedi sul Ponte e dirà: “O Signore, preservaci, preservaci (dal castigo)” fino a che le azioni degli uomini non saranno in grado di farli passare: arriverà un uomo che non sarà in grado di muoversi tranne che strisciando. Ai bordi del Ponte ci saranno degli uncini appesi che avranno il compito di afferrare coloro che gli saranno stati indicati. Alcuni riceveranno qualche graffio e saranno poi salvati ed altri saranno riuniti e gettati nell’Inferno» (Hadith trasmesso da Muslim).



 

 

Related Articles with Nono: il Ponte ( As-Siraat)