Sistema Morale dell'Islam (parte 1 di 2): Lo Standard di Moralità

Site Team

 

L'Islam ha stabilito alcuni diritti universali fondamentali per l'umanità nel suo insieme, che devono essere osservati e rispettati in ogni circostanza. Per raggiungere tali diritti, l'Islam offre non solo garanzie giuridiche, ma anche un sistema morale molto efficace. Così, qualunque cosa che porta al benessere della persona o della società, è moralmente permessa nell'Islam e ogni danno arrecato è moralmente inammissibile. L'Islam attribuisce molta importanza all'amore di Dio e l'amore per l'uomo che lo mette in guardia contro il formalismo eccessivo.

Leggiamo nel Corano:

“La carità non consiste nel volgere i volti verso l'Oriente e l'Occidente, ma nel credere in Allah e nell'Ultimo Giorno, negli Angeli, nel Libro e nei Profeti e nel dare, dei propri beni, per amore Suo, ai parenti, agli orfani, ai poveri, ai viandanti diseredati, ai mendicanti e per liberare gli schiavi; assolvere l'orazione e pagare la decima. Coloro che mantengono fede agli impegni presi, coloro che sono pazienti nelle avversità e nelle ristrettezze, e nella guerra, ecco coloro che sono veritieri, ecco i timorati.” (Interpretazione del significato del Corano, Sura II, Al- Baqara, La Giovenca, v.177)

 

In questi versetti ci viene data una bella descrizione di un uomo giusto e cosciente di Dio. Egli deve rispettare e compiere gli impegni assunti, ma dovrebbe tenere sott’occhio l'amore verso Dio e i suoi simili.

 

Siamo stati incaricati di quattro cose:

 

a)  La nostra fede deve essere vera e sincera;

 

b)  Dobbiamo essere pronti a mostrarla in opere di carità verso i nostri prossimi;

 

c)  Dobbiamo essere buoni cittadini, sostenere le organizzazioni sociali, e

 

d)   la nostra anima individuale deve essere solida e incrollabile in tutte le circostanze.

 

Questo è il criterio con il quale viene giudicato un modo particolare di condotta e viene classificato come permesso o inammissibile. Questo standard di giudizio fornisce il nucleo attorno al quale tutta la condotta morale deve ruotare. Prima di stabilire istruzioni morali, l'Islam cerca di impiantare saldamente nel cuore dell'uomo la convinzione che le sue opere siano esclusivamente per Dio, che lo vede ogni momento e in ogni luogo, egli forse può nascondersi da tutto il mondo, ma non da Lui; e può ingannare tutti, ma non può ingannare Dio, può fuggire dalle grinfie di chiunque altro, ma non da Dio.

 

Impostando il piacere di Dio come l'obiettivo della vita umana, l'Islam ha fornito il più alto livello possibile di moralità. Questo ha portato allo sviluppo di percorsi senza limiti per l'evoluzione morale dell'umanità. Ponendo la rivelazione divina come fonte primaria di conoscenza, dà permanenza e stabilità alle norme morali, che presentano una libertà d'azione ragionevole per regolazioni generali, adattamenti e innovazioni, ma non per perversioni, variazioni selvagge, relativismo etnico o morale. Esso fornisce una sanzione morale nell'amore e nel timore di Dio, l'uomo viene spinto ad obbedire alla legge morale, anche senza alcuna pressione esterna. La fede in Dio e nel Giorno del Giudizio, fornisce una forza che permette ad una persona di adottare la condotta morale con serietà e sincerità, con tutta la devozione del cuore e dell'anima.

 

Esso non fornisce nuovi valori morali o tentativi di ridurre l'importanza delle norme morali ben noti e non da esagerata importanza ad alcuni e respinge gli altri a causa di un falso senso di originalità e di rinnovamento. Occupa tutte le virtù morali comunemente noti e con un senso di equilibrio e proporzione, assegna un luogo adatto e da la funzione a ciascuno di essi nello schema totale della vita.  Allarga l'ambito della vita individuale e collettiva dell'uomo - le sue associazioni nazionali, la sua condotta civile, e le sue attività politiche, economiche, giuridiche, educative e sociali.  Esso copre l'ambito della sua vita dalla casa sino alla società, dal tavolo da pranzo fino al campo di battaglia, letteralmente dalla culla alla tomba. In breve, nessun ambito di vita è esente dall'applicazione universale e completa dei principi morali dell'Islam. Rende la morale padrone e assicura che gli affari della vita, invece di venir dominati da desideri egoistici e interessi meschini, dovrebbe essere disciplinata da norme di moralità.

 

Prevede per l'uomo un sistema di vita che si basa su ogni bene ed è libero da ogni male. Incoraggia la gente non solo di praticare la virtù, ma, in modo da stabilire la virtù e sradicare il vizio, di ordinare il bene e di proibire il male. Coloro che rispondono a questa chiamata sono riuniti in una comunità e vengono chiamati Musulmani. L'obbiettivo di questa comunità (Ummah), è  di ordinare il bene e applicarlo in comune e di reprimere e sradicare il male.


 

Related Articles with Sistema Morale dell'Islam (parte 1 di 2): Lo Standard di Moralità